Viste

Aerei Douglas DC-3

26/07/1941 Douglas DC-3 si schiantò contro il lago Sig. L'aereo da trasporto, senza copertura, rimase a bassa quota dall'attaccante Messerschmitts catturato sull'acqua e annegato. Delle 17 persone hanno salvato 10. Al momento l'aereo è in fondo al lago.

 

Douglas DC-3 (Douglas DC-3, noto anche come C-47, C-53, R4D e Dakota) è un aereo passeggeri a corto raggio con due motori alternativi.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
6.00 км
57° 1' 49.2132" N 33° 9' 38.1636" E

Bunker della grande guerra patriottica

DOT - Punto di fuoco a lungo termine della Grande Guerra Patriottica. Questi portapacchi facevano parte della linea difensiva Rzhev-Vyazma. Il confine era un sistema di mosse e trincee (i resti erano conservati nella foresta), completato da punti fuoco e aveva diversi livelli. Su questa linea difensiva furono poste grandi speranze, quindi, durante la sua costruzione, iniziata nel luglio del 1941, fu coinvolto un numero enorme di persone. Le persone hanno lavorato con qualsiasi tempo e persino sotto il fuoco nemico dall'aria.

Distanza dall'Ecocomplex: 
8.00 км
57° 4' 6.2508" N 33° 2' 25.134" E

Ostashkov

Conosciuta dal XIV secolo. Nella carta del principe lituano Olgerd al Patriarca di Costantinopoli, Philothe, del 1371, è menzionata Klichen - una città di frontiera del principato di Mosca, situata sulla stessa isola del Seliger. Nel 1393, Klichen fu catturato e bruciato dai Novgorodians. Secondo la leggenda, dopo di che, l'unico residente di Klichin, il pescatore Eustafy (Ostashko), sopravvisse, che si trasferì nella vicina penisola a sud di Klichen - da lui la città e prese il nome.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
8.60 км
57° 8' 39.5808" N 33° 6' 47.9556" E

Museo del Pesce

Nella città di Ostashkov, sulla base del complesso alberghiero, che si estende lungo la riva del lago Seliger, è stato aperto il Museo dei Pesci. Il museo è diventato una sorta di centro educativo, i cui visitatori scoprono le peculiarità di questo lago unico e del pesce che popola il Seliger. Le esposizioni del museo raccontano la storia della pesca, considerata tradizionale per gli abitanti di Ostashkov.

Distanza dall'Ecocomplex: 
8.90 км
57° 8' 42.252" N 33° 7' 0.8904" E

Convento di Znamensky

Il monastero di Ostashkovsky Znamensky è apparso nella landa desolata di Old Strugovishche, o Ubogoe, a nord delle mura della città. Questo luogo era venerato - c'erano viandanti e pazzi sepolti. Suore immediatamente sistemate. Nella descrizione del monastero di Znamensky si dice: "... nel 1655 c'erano 23 suore e le principali erano Paraskeva e Golendukha.Il Patriarca Nikon, che attraversava Ostashkov quest'anno, concesse loro elemosine per ogni vecchio uomo dalla grivna ... "(Uspensky V." Descrizione del monastero di Ostashkovsky Znamensky. "Tver, 1890, p.8).

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
9.50 км
57° 9' 6.7896" N 33° 6' 32.4" E

Cappella del Nilo di Stolbensky

Cappella del Nilo di Stolbensky - il primo edificio della chiesa, costruito a Ostashkov dopo il 1917.

 

La cappella fu costruita in memoria dei residenti di Ostashkov, che morirono per la loro patria. Dei diecimila rimasti che combatterono sui fronti della Grande Guerra Patriottica, più di seimila morirono in battaglia.

 

Il 2 maggio 2002, sul sito della futura cappella nella piazza del quartiere, è stato aperto e consacrato un piatto commemorativo.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
9.90 км
57° 9' 19.9908" N 33° 6' 2.7108" E

Il pilastro Valsky

Dalla storia della città è noto che la città fu costruita per due volte con un muro difensivo in legno. Bruciò diverse volte, ricostruita, ma dopo l'incendio del 1711 la gente rifiutò di costruire una fortezza. L'insieme architettonico della fortezza della città consisteva di tre importanti torri in termini economicamente difensivi, che servivano come dogana: meridionale, orientale e settentrionale. Sulle ceneri di queste torri, le persone riconoscenti costruirono tre pilastri di prua per edificare i discendenti dell'esistenza dell'antica fortezza.

Distanza dall'Ecocomplex: 
10.40 км
57° 9' 30.9564" N 33° 6' 5.9472" E

Monumento ai partigiani

Su iniziativa degli abitanti della città e dei villaggi vicini, fu fatta un'offerta per perpetuare la memoria dei partigiani Ostashkovsky che morirono durante la Grande Guerra Patriottica.

 

L'ordine di creare il monumento è stato dato allo scultore Alexei Ilich Taneta. Il lavoro su di esso è durato più di 10 anni. 31 agosto 1958 il monumento è stato aperto.

Distanza dall'Ecocomplex: 
10.40 км
57° 9' 22.7664" N 33° 6' 3.9744" E

Casa degli artisti Mitin-Potapov 30-40 anni del XIX secolo.

Il classicismo ha dominato l'architettura residenziale di Ostashkov fino all'ultimo quarto del XIX secolo. The House of Artists Mitin è l'edificio più raffinato di questo tipo. La base dell'aspetto artistico di questa villa a due piani con un soppalco è un portico ionico a quattro colonne che distingue il centro dell'edificio.

Distanza dall'Ecocomplex: 
10.50 км
57° 9' 30.9888" N 33° 6' 4.2012" E

Museo di storia locale

Per chiunque, e soprattutto per lo storico, museo di storia locale Ostashkov una vera scoperta! Secondo i dati moderni, questo museo è uno dei più antichi della terra di Tver. La sua creazione si riferisce al 1889, quando la scuola cittadina è stato aperto un piccolo museo, organizzata con l'aiuto degli insegnanti ispettore P.A.Shubyakova e altri appassionati, amatori e conoscitori dell'antiquariato Ostashkovskaya.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
10.60 км
57° 9' 41.2164" N 33° 6' 7.6284" E

Cattedrali della Resurrezione e della Trinità
Distanza dall'Ecocomplex: 
10.60 км
57° 9' 40.5324" N 33° 6' 5.9148" E

Monastero femminile di Zhitenev Bogoroditsky

Il monastero di Ostashkov si trova vicino alla città di Ostashkov su una delle isole del lago Seliger, chiamato Zhitenniy. Fino al 1700 su quest'isola c'erano granai per scorte di grano, raccolti dall'Ufficio della Corte Patriarcale dagli abitanti della adiacente isola di Klichno, che successivamente fondarono la città di Ostashkov. Con la città l'isola è collegata da un bastione.

La fondazione del monastero fu posta all'inizio del XVIII secolo, con decreto dell'imperatore Pietro il 1 ° marzo 1916.

Distanza dall'Ecocomplex: 
11.80 км
57° 10' 3.3564" N 33° 5' 36.2256" E

Un boschetto di sorbo sull'isola di Klichen

Sull'isola di Klichen sul Seliger c'è un miracolo del mondo vegetale: un boschetto di sorbo. È particolarmente bello qui, ovviamente, in autunno, quando cresce la cenere di montagna. La natura dell'isola è estremamente pittoresca. Il lago interiore respira pace e tranquillità. Uno sputo di sabbia unico scorre dolcemente nelle acque del Seliger per oltre un centinaio di metri. Questa è l'unica bellezza, a suo modo, un posto sul lago, che attrae qui i viaggiatori. Il nome stesso "Klichchen" deriva tradizionalmente dalla parola "piangere".

Distanza dall'Ecocomplex: 
13.40 км
57° 10' 52.2048" N 33° 5' 10.9032" E

Lago Seliger

Seliger è un sistema di laghi di origine glaciale nelle regioni di Tver e Novgorod della Federazione Russa. Un altro nome è Ostashkovsky, dal nome di Ostashkov sulla riva del lago.

 

L'area del lago è di 260 km ², di cui circa 38 km² nelle isole (ce ne sono più di 160 sul Seliger). Il più grande è Khachin.

 

L'area di tutto il bacino è di 2275 km².

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
14.30 км
57° 11' 37.842" N 33° 5' 33.1548" E

Museo di Storia Naturale

L'unico museo nel campo della natura. Aperto il 5 luglio 1986.

 

L'esposizione del museo comprende vari complessi naturali della regione del Seliger, con il suo mondo vegetale e animale. Un'attenzione particolare è rivolta ai pittoreschi diorami delle foreste di abeti, alla parte profonda del lago Seliger, al covo del lupo.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
19.30 км
57° 5' 47.5224" N 33° 15' 37.3284" E

La piramide del professor Golod

Le piramidi di Golod sono una struttura architettonica realizzata sotto forma di una normale piramide tetraedrica. Sono una versione costruttiva delle cosiddette piramidi energetiche, che utilizzano la proporzione della sezione aurea come parametro di sagomatura, che fornisce la possibilità di accumulare (speculare) l'ipotetica energia anomala causata dalla forma della piramide. Una caratteristica distintiva dell'uso della sezione aurea nelle piramidi della carestia è la sua applicazione al rapporto tra i diametri delle sfere vicine che sono successivamente inscritte nella piramide.

Distanza dall'Ecocomplex: 
19.40 км
57° 6' 9.3276" N 32° 56' 37.968" E

Isola Khachin

Khachin è la più grande isola sul lago Seliger.

 

L'area è più di 3 mila ettari. Da nord a sud, la sua lunghezza è di circa 9 km. Da ovest a est 6 km.

 

L'isola è abitata da orsi, alci, cinghiali, tassi, volpi, procioni, conigli, topo muschiato, castori. Di uccelli acquatici, è necessario notare un tarabuso, un uccello piuttosto raro, che si è scelto per nidificare la costa dell'isola.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
22.00 км
57° 16' 4.6164" N 33° 2' 19.1184" E

Bogatyreva Mountain

Il tumulo di Bogatyr si trova sul lago di Sig, tra i villaggi di Stary Sig e Kulatovo. Il tumulo si chiama Bogatyreva Mountain. Nelle leggende qui raccontate, questo Sigovsky Gulliver era così grande da mettere le persone nelle tasche.

Distanza dall'Ecocomplex: 
28.80 км
57° 1' 4.242" N 33° 11' 4.9236" E

Chiesa della Presentazione della Beata Vergine nel Tempio

Il villaggio di Kravotyn è molto antico. Nel XVI secolo divenne il centro del volost e più di una volta figurava in vari documenti. Ad esempio, è noto che quando queste terre erano di proprietà di Boyar Volsky, nel villaggio esisteva già una chiesa in legno dell '"Introduzione della Santissima Madre di Dio al Tempio". Il suo nome fu conservato per molti anni, e la chiesa, costruita di nuovo alla fine del XVIII secolo, fu dedicata alla stessa festa.

Distanza dall'Ecocomplex: 
34.40 км
57° 16' 40.9332" N 33° 8' 18.474" E

Monastero "Nilo-Stolobenskaya Desert" (Nilova Pustyn)

Con il bel tempo con Gorodomly si vede facilmente un'altra isola - Stolobny, sulla quale si trova un monastero di Deserti di Nilov. L'isola è piccola, piatta, e gli edifici monastici sembrano proprio sull'acqua. Quando ti avvicini all'isola in barca o su una barca, le costruzioni monastiche cominciano ad alzarsi dall'acqua davanti ai tuoi occhi, assomigliando a uno scenario teatrale.

Distanza dall'Ecocomplex: 
34.50 км
57° 14' 6.9648" N 33° 3' 43.0056" E

Chiesa ortodossa dell'esaltazione della Santa Croce

La chiesa di Khotoshino si trova lontano dal villaggio, in cima ad una piccola collina in pendenza, attorno alla quale si estendono i campi. Fu costruito nel 1878 a spese dei parrocchiani. Intorno alla chiesa c'era una recinzione, dalla quale sopravvivevano solo le porte. L'edificio della chiesa è in mattoni. La composizione volume-spaziale dell'edificio - in tre parti, consisteva in un besstolpnogo, un chetverik a una testa e due luci.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
36.60 км
56° 54' 5.8896" N 33° 18' 13.968" E

Area delle formiche Seligersky, Botovo

Non lontano dai villaggi di Botovo, Konets e Sloboda, c'è un'area boschiva isolata di oltre 300 ettari. Comprende foreste di abete rosso-funghi verdi, in cui amarene, mirtilli e molti funghi. In questa foresta ci sono più di 200 formicai. La massa principale è costituita da nidi di formica rossa. Il diametro medio è 2,2 - 2,5 m, e l'altezza di alcuni raggiunge i 2 m.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
39.20 км
57° 9' 37.008" N 33° 1' 11.1324" E

Lago Vselug

Vselug è un lago nella regione di Tver, in Russia, sull'altopiano della Valdai. L'area (insieme al Lago Peno) è di 37 km², la lunghezza è di 14 km, la larghezza è di 4 km. La profondità media è di 7,7 m, la più grande - 16 m.

 

Via Vselug passa il corso superiore del fiume Volga dopo aver lasciato il lago Sterzh. Il lago è un ples (un'estensione del fiume). La costa è piatta, lungo la costa si estende una larghezza di 15-20 m, composta da ciottoli e massi.

 

È regolato dal Volga Beyslot Superiore.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
40.00 км
57° 4' 53.2956" N 32° 40' 45.0588" E

Vestibolo del falco pescatore sul lago Sonino

Un oggetto unico di fauna selvatica.

 

Scopa Eurasian (Pandion haliaetus L.) - una specie rara, che diminuisce di numero. Nella regione di Tver. la popolazione della specie è stimata in circa 30-40 coppie riproduttive.

 

Dal 1986, nelle vicinanze del lago Sonino, ci sono diverse coppie di nidificanti qui nel Osprey. Per preservare l'equilibrio naturale locale nell'ecosistema del complesso foresta-lago-palude, si è deciso di prendere questo posto sotto tutela ambientale, dotandolo dello status "Monumento naturale".

Distanza dall'Ecocomplex: 
40.00 км
57° 13' 28.8732" N 33° 26' 1.3164" E

La tenuta di Tolstoj a Novye Yelets

Nel cuore della Russia - nella regione di Tver, vicino al villaggio di Yeltsy, sulla pittoresca penisola vicino ai laghi Eletski del lago Seliger, c'è un'antica tenuta New Yeltsy, costruita alla fine del XVIII secolo, di proprietà del Tver i proprietari terrieri di Tolstoj (dal lontano ramo della famiglia del conte Tolstoj). Sollevarono il loro pedigree dal leggendario Indres, che lasciò Chernigov dalle terre tedesche nel 1353 con due figli e un grande squadrone, che adottò il nome di Leontius al battesimo.

Distanza dall'Ecocomplex: 
41.60 км
57° 17' 7.71" N 32° 54' 26.3484" E

Memorial "Ksty"

Monumento agli abitanti del villaggio di Ksta, sparato e bruciato il 9 gennaio 1942. Il complesso memoriale "Ksty", inaugurato il 5 maggio 1985 in memoria delle vittime delle tragedie nel villaggio di Ksty, dove 78 civili e Ionovo morì il khutor - morirono 9 persone. Scultore I.D. Brodsky, architetto I.A. Pokrovskij.

Distanza dall'Ecocomplex: 
43.50 км
56° 56' 53.9268" N 32° 42' 54.8352" E

Lago Peno

Peno, un lago a nord-ovest della regione di Tver, nel distretto di Penovsky, uno dei laghi dell'Alto Volga situato nell'alto Volga.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
45.50 км
56° 55' 54.4584" N 32° 42' 37.5336" E

Shirkov Pogost
Distanza dall'Ecocomplex: 
46.10 км
57° 6' 25.7292" N 32° 38' 16.458" E

The Upper Volga Dam

Il Verkhnevolzhsky Beyshlot è una diga nella parte alta del fiume Volga, che forma il bacino idrico del Volga Superiore, che unisce il Lago Volgo, il Lago Peno, il Lago Vselug e il Lago Sterzh in un unico bacino. Situato a 5 km sotto il luogo in cui il Volga scorre dal Lago di Volgo.

 

La lunghezza della diga è di 46 metri, il flusso annuo medio di acqua è di 29 m³ / s, la fluttuazione annuale del livello superiore del faggio è di 3,5 metri, quella inferiore di circa 0,1 m.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
46.90 км
56° 53' 8.1384" N 33° 19' 2.7048" E

Luogo di eremitaggio di San Nilo di Stolobensky

Era nato alla fine del XV secolo nel Pogost Zabensky della Derevskaya Pyatiny della Terra di Novgorod; sui suoi genitori e il nome mondano dell'informazione non è conservato. In giovane età rimase orfano e andò al monastero Krypetsky, dove prese i voti monastici con il nome di Nile in onore del monaco Nile Postnik. Dopo aver vissuto nel monastero per un po ', Neil lo lasciò e nel 1515 venne nella foresta vicino al fiume Cheremkhi (Seremkhi), dove si costruì una cella in cui visse un eremita per 13 anni.

Distanza dall'Ecocomplex: 
49.90 км
57° 22' 56.1288" N 33° 14' 18.5064" E

Chiesa dell'Assunzione della Beata Vergine Maria

La storia della costruzione della chiesa dell'Assunzione nel villaggio di Shchuch'ye non differisce dalla storia di molte chiese rurali. Dopo che la chiesa di legno Nikolsky fu distrutta nel 1778, iniziò la costruzione di una chiesa in pietra. Innanzitutto, in un solo anno, il refettorio fu costruito con la cappella meridionale di San Nicola, e il tempio dedicato alla festa dell'Aspen fu completato fino al 1790.

Distanza dall'Ecocomplex: 
50.40 км
57° 22' 26.2452" N 33° 24' 25.614" E

La fonte della Dvina occidentale

La Dvina occidentale è un fiume nell'Europa orientale. La Dvina occidentale attraversa il territorio della Federazione Russa, della Bielorussia e della Lettonia. 1020 km, l'area del bacino è di 87,9 mila km2. Inizia la rivolta di Valdai, sfocia nel Golfo di Riga del Mar Baltico, formando un delta. Lo scarico medio dell'acqua è di 678 m3 / s. È collegato dal sistema idrico di Berezinsky (non funziona) al Dnepr. È navigabile su determinate sezioni. Un altro nome per il fiume è Daugava ed è tradotto dal lettone come "molta acqua".

Distanza dall'Ecocomplex: 
59.70 км
56° 52' 15.3552" N 32° 31' 56.0496" E

Chiesa della Trasfigurazione

La Chiesa della Trasfigurazione del Signore è stata fondata nel 2000, come cappella cappella prima della ri-creazione della Chiesa della Resurrezione di Cristo e della Natività della Vergine. Consacrato nel 2002 dall'arcivescovo di Tver e Kashinsky Viktor.

 

Il tempio fu costruito dal larice, portato dalla regione di Arkhangelsk, in un tempo abbastanza breve, e grazie agli sforzi dei costruttori e l'aiuto dei parrocchiani e dei sacrifici, il lavoro fu svolto tutto l'anno, senza fermarsi né nel pioggia o nel freddo gelo.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
66.80 км
57° 18' 19.7892" N 32° 47' 31.6932" E

Insediamento fortificato di Berezovski
Distanza dall'Ecocomplex: 
68.10 км
57° 18' 21.6468" N 32° 47' 18.402" E

Lago Volgo

Il Volga è un lago nei distretti di Selizharovsky, Ostashkovsky e Penovskiy della regione di Tver, in Russia, a 25 km a sud di Ostashkov, il più grande nel sistema dei laghi dell'Alto Volga nell'Altopiano di Valdai, il quarto e ultimo gruppo di laghi attraverso i quali passa il corso superiore del fiume Volga è regolato dal Verkhnevolzhsky Beyshlot.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
68.30 км
56° 55' 57.8532" N 33° 8' 57.084" E

Seliger Ignace Cross

Secondo i documenti storici, nel marzo-aprile 1238 l'esercito tataro-mongolo, dopo la conquista e la distruzione di Torzhok, mosso in direzione di Novgorod. Tuttavia, prima di raggiungere il tratto Ignach Croce, che è a circa 200 km a sud di Novgorod il Grande, i mongoli abbandonarono l'attacco e tornò indietro nel deserto, rovinando il percorso del villaggio di arrivo.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
69.00 км
57° 19' 59.8188" N 32° 37' 34.5252" E

Monumento ai soldati del 1 °, 3 ° Shock Army

In memoria dei soldati del 1 °, 3 ° esercito d'assalto di quelli uccisi nelle battaglie per la liberazione della nostra Patria nel periodo dal 1942 al 1943.

Distanza dall'Ecocomplex: 
70.30 км
57° 17' 35.6424" N 32° 49' 22.908" E

Lago Sterzh

Sterzh è un lago nel distretto di Ostashkovsky della regione di Tver, in Russia, il terzo più grande nel sistema dei laghi dell'Alto Volga nell'Altopiano di Valdai, il primo di un gruppo di laghi attraverso il quale passa il corso superiore del fiume Volga. Sterzh significa "un lago tranquillo".

 

La lunghezza è di 12 km, la larghezza è di 1,5 km, la profondità media è di 5 m, la più grande è di 8 m. L'area è di circa 18 km².

 

Le sponde del lago, che è un tipico tratto di Seligersky, sono relativamente alte, il fondo e le sponde sono sabbia e ciottoli.

Distanza dall'Ecocomplex: 
71.00 км
57° 12' 9.8784" N 32° 35' 21.8256" E

Monastero dei Solovetsky Wonderworkers dei santi Zosima e Savvaty

Nel 1701 sull'isola fu fondato il monastero dei Taumaturgo Solovetsky dei Santi Zosima e Savvatia. Nel 1947 la chiesa fu fatta saltare in aria. Dal 1995 - il centro del pellegrinaggio religioso. Una chiesa di legno e una casa del sacerdote furono costruite sopra l'unica struttura conservata del monastero - un ghiacciaio di boulder. L'isola di Novosolovetsky è uno di questi posti in Russia, dove si vuole tornare ancora e ancora.

Distanza dall'Ecocomplex: 
71.20 км
57° 2' 10.9932" N 32° 41' 34.5048" E

Lago Tryaskoye

Un lago "argento" cristallino unico. La trasparenza dell'acqua è di circa 10 metri. Non fiorisce, puoi bere da esso senza paura di ammalarti.

 

Non collega alcun canale con altri laghi (laghi Seliger, Sobenskie), mantiene un livello d'acqua costante. Stagione independentemente piovosa o secca. Il fenomeno di questo lago nessuno può spiegare fino ad oggi.

Distanza dall'Ecocomplex: 
72.20 км
57° 17' 32.298" N 32° 50' 56.8536" E

Il convento di Olginsky

Il monastero vicino alla fonte del Volga ha una sua storia. Cominciò con la costruzione di una chiesa di pietra nel villaggio di Volgo-Verkhovye. Su iniziativa degli abitanti delle città del Volga, che volevano celebrare il significato spirituale dell'inizio del grande fiume russo, una chiesa di pietra cominciò a essere costruita su donazioni volontarie nel villaggio di Volgo-Verkhovye. Un grande aiuto è stato fornito dalla Società tutta russa di Saint Olga.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
74.90 км
57° 15' 5.3316" N 32° 28' 17.598" E

La fonte del Volga

Il Volga è particolarmente amato dalla nostra gente. Verissimo miracolo naturale russo, il grande fiume - madre, uno dei più grandi del pianeta e il più grande fiume d'Europa. Il nome Volga deriva dal Volga proto-slavo - il volga - umidità.

Distanza dall'Ecocomplex: 
75.10 км
57° 15' 5.2956" N 32° 28' 6.15" E

Chiesa dell'icona Smolensk della Madre di Dio Odigitria

La Chiesa di Smolensk, Madre di Dio Odigitrii, nel villaggio di Okovtsi, fu costruita sul sito, secondo la leggenda, nel 1539 un fenomeno miracoloso avvenne ai residenti locali di due icone miracolose: la Croce vivificante del Signore e la Beata Vergine Maria Odigitria. Nel gennaio del 1540, le icone vennero portate a Mosca, dove rimasero fino a luglio. Poi furono restituiti a Okovtsy, dove due piccole chiese di legno furono costruite sul luogo del loro aspetto.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
77.70 км
56° 39' 18.216" N 33° 29' 12.4296" E

Chiesa della Trinità del donatore di vita a Perevoloka

Sulla penisola di Cowboy, in boschetti di ontani, è visibile la Chiesa della Trinità su Perevolok. Il nome stesso della chiesa parla molto. Nell'antichità c'era la fibra, dove le navi trascinavano da una parte del lago a un'altra stretta, larga non più di mezzo chilometro, dall'istmo, con cui la penisola è collegata alla terraferma. Evadere la penisola su remi o sotto le vele, quando soffia il vento della testa, non è così facile, lungo e talvolta pericoloso. Era molto più facile trascinare le torri dalla portata della portata.

Distanza dall'Ecocomplex: 
78.80 км
57° 17' 12.0552" N 32° 58' 10.362" E

Chiesa ortodossa della Trasfigurazione

Una chiesa in pietra con campanile, costruita sui fondi dei parrocchiani alla fine del XVIII secolo. Fu ricostruito nel XIX secolo. C'era una scuola parrocchiale in chiesa. Negli anni '30 fu chiuso, abbandonato.

Distanza dall'Ecocomplex: 
79.70 км
57° 24' 8.2476" N 33° 0' 34.3368" E

Sorgente di Santo Okovetsky

Ogni anno, migliaia di pellegrini si precipitano alla chiave sacra Okovetsky per la guarigione. L'acqua batte da sotto terra tutto l'anno, ed è sempre fredda, come l'Epifania, - non più di 4 gradi di calore. Un fonte e una cappella sono costruiti sulla fonte, dove servono i pesci molari. I credenti si immergono nell'acqua fertile nella speranza di riacquistare la salute e di acquisire forza.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
80.00 км
56° 39' 46.0188" N 33° 30' 18.792" E

Antico insediamento "Gorishin" (XI - XIII cc.)

Nelle vicinanze di Seliger un numero di insediamenti ha una lunga storia. Alcuni dei villaggi odierni nella zona, ad esempio, i laghi dell'Alta Volga erano un tempo fortificati dalle città lituane.

 

Dall'inizio del XIII e fino alla fine del XVII secolo. su questi luoghi è stata ripetutamente lanciata un'ondata di invasioni lituane. Solo nel XIII secolo. Incursioni simili sono state commesse nel 1225-1227, 1245 e 1258gg. Per il loro consolidamento sul Volga Superiore nella prima di queste invasioni, i lituani costruirono diverse piccole città, una delle quali era Gorishin.

Distanza dall'Ecocomplex: 
81.40 км
56° 44' 57.4548" N 33° 40' 51.8988" E

Monumento naturale "Collina Goryshensky"

Consiste di due altezze con un livello relativo dal bordo dell'acqua di circa 35 metri. La loro lunghezza entrambe le colline sono allungate da ovest a est di 250-300 metri. Sulla collina c'è la chiesa abbandonata di Nicholas the Wonderworker del 1783.

 

La stessa parola "goryoshin" venne dai tempi antichi. Fa eco all'antico simbolo, il mostro delle fiabe russe - Gorynych. La sua antichità va allo stesso sanscrito - in Avestian "sgargiante" - montagna.

Distanza dall'Ecocomplex: 
81.40 км
56° 44' 54.6828" N 33° 40' 56.5248" E

Il monumento naturale "Eletskaya Krucha"

Il paesaggio è lungo circa 7 km, ricorda quello di una montagna. La velocità del flusso d'acqua nel fiume Volga in questo posto è 0 - 0,6 m / s. Dalla cima della collina si apre una vista eccezionalmente pittoresca sulla valle del fiume Volga e sulle foreste circostanti. La collina è occupata da una ricca prateria con pini secolari separati.

Distanza dall'Ecocomplex: 
89.10 км
56° 39' 22.8816" N 33° 50' 18.906" E

Il monumento naturale "Bienye rapids"

Nel Volga superiore è un fiume veloce e sassoso. Dai laghi dell'Alta Volga a Rzhev ci sono più di trenta rapide. La Soglia di Bensky più famosa è quella vicino al villaggio di Yelets, dove per un chilometro la goccia d'acqua raggiunge i tre metri! Le soglie si sono formate nell'area dell'uscita verso la superficie degli strati inferiori di calcare carbonato, che hanno una maggiore resistenza dovuta alla marmorizzazione. Numerosi mulinelli e frangitori creano un rumore d'acqua, che si sente a grande distanza.

Distanza dall'Ecocomplex: 
92.80 км
56° 39' 11.5704" N 33° 46' 37.4736" E

Lago Brosno

Brosno è un lago a nord-ovest della regione di Tver, in Russia, nel distretto di Andreepol nella regione di Tver. Il lago appartiene al bacino della Dvina occidentale e al Mar Baltico.

 

L'area del lago Brosno 7,2 km². L'altezza sul livello del mare è di 243 metri, la lunghezza è di 10,8 km, la larghezza massima è di -4 km, la media di -2, la lunghezza della costa è di 16,2 km. Il lago Brosno è il più profondo della regione di Tver, la sua profondità massima è di 41,5 metri, la profondità media è di 17 metri. L'origine del lago è vuota.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
127.00 км
56° 49' 1.6284" N 31° 57' 28.3068" E

Yazhelbitsyn Ignace-Cross

Secondo la cronaca di marzo-aprile 1238, l'esercito mongolo-tataro, dopo aver conquistato e rovinato Torzhok, si spostò verso Novgorod. Tuttavia, dopo aver raggiunto il sito della Croce di Ignaz, a circa 200 km a sud di Veliky Novgorod, i Mongoli si rifiutarono di attaccare e tornarono alle steppe, devastando i loro villaggi lungo la strada.

 

Distanza dall'Ecocomplex: 
179.60 км
58° 2' 56.94" N 32° 50' 24.18" E